Altri eventi

Pin It

Le lazaret Ollandini – Ajaccio (www.lazaretollandini.com)

Il vecchio lazzaretto della città è stato ristrutturato e adibito all’accoglienza di esposizioni, mostre fotografiche, concerti, festival musicali (Festival Jazz in Ajacciu, a giugno) e cinematografici e quarantaines culturali dove storia, filosofia, scienze, cinema si incontrano e si uniscono in dibattiti e lectio magistralis.

Rencontre d’art contemporain – Calvi (da giugno a settembre)

Per tre mesi la cittadella di Calvi ospita mostre e vendite di dipinti, incisioni e sculture dei migliori artisti dell’isola e d’oltremare, che si potranno incontrare personalmente durante il vernissage.

Zitellina in festa – Bastia (www.bastia.fr)

Grande festa per i bambini e le famiglie organizzata ogni anno durante la bella stagione dall’ente del turismo locale; in piena città vengono allestiti enormi strutture gonfiabili per giocare e organizzati laboratori ed eventi musicali che animano la città per una settimana.

Journées européennes du patrimoine (www.journeesdupatrimoine.culture.fr)

Come in tutta Europa, anche in Corsica queste giornate costituiscono l’occasione per scoprire gratuitamente, e con guide professioniste, monumenti in genere chiusi al pubblico durante il resto dell’anno. Per conoscere con precisione i siti e i monumenti aperti durante questi giorni nei luoghi di proprio interesse, occorre consultare il sito del Ministero della Cultura o rivolgersi agli uffici del turismo dei singoli comuni.

Fête de la Bande Dessinée – Bastia (www.una-volta.org) (aprile)

Mostra internazionale del fumetto nella quale artisti belgi e francesi la fanno da padroni.

Festimare – Ile Rousse (www.festimare.com) (maggio)

Qesto grande evento cittadino accomuna cultura, sport, educazione, economia intorno al tema del mare; nel cuore della cittadina si svolgono laboratori per bambini, dibattiti, conferenze, mostre e ovviamente numerose attività acquatiche.

Lumières de Toscane – Porto Vecchio (prima settimana di giugno)

In programma concerti lirici, rappresentazioni teatrali, mostre d’arte e artigianato, laboratori didattici per le scuole e una mostra cinematografica con proiezioni e incontri con i protagonisti del cinema italiano.

San Ghjuvà – Corte (24 giugno)

A Corte la festa di San Giovanni viene celebrata all’interno della cittadella con incontri culturali, concerti e poesia.

Festival international de la bande dessinée – Ajaccio (www.bd-ajaccio.com) (fine giugno)


Contafoli/Le festival de la nuit du conte – Vero (fine giugno)

Un appuntamento ormai consolidato che vuole essere un omaggio alle storie narrate e all’arte di narrarle; attraverso le strade illuminate a lume di candela si raggiungono le piazze dove il pubblico può ascoltare i cantastorie e i loro racconti.

Fête du Livre Corse – L’Ile Rousse (luglio)

Importante festival letterario corso.

Rencontres Internationales de Théâtre – Olmi-Cappella (www.aria-corse.com) (a cavallo fra luglio e agosto)

Si tratta di uno stage internazionale di teatro aperto a tutti, durante il quale attori dilettanti e professionisti potranno cimentarsi nella creazione di vari spettacoli che verranno poi offerti al pubblico alla fine del periodo di stage; il tutto sullo sfondo di bellissimi scenari naturali.

Festa di u mare – Santa Severa (ultimo finesettimana di luglio)

Antiquariato, un concorso di poesia, corsi di base di kayak in mare, giochi acquatici e una sfilata per i bambini, tutto all’insegna del tema marino.

Ballu in Corti/Festival de danse de Corte – Corte (prima settimana di agosto)

Lo scopo del festival è quello di dar voce, o meglio, piede, alla danza in tutte le sue forme, offrendo una settimana ricca di spettacoli, che vede come protagonisti sia artisti corsi sia famose compagnie internazionali. Inoltre vengono organizzati corsi di danza di tutti i generi e aperti a tutti.

A Santa di u Niolu – Casamaccioli (www.foireduniolu.com) (8-10 settembre)

Indiscutibilmente il più antico e meglio conosciuto festival della Corsica, con gare di canto a contrasto chiama e rispondi nei bar del paese. La festa ruota intorno alle celebrazioni in onore della statua della Vergine arrivata qualche secolo fa a Casamaccioli a dorso di mulo, quando alcuni conventi e chiese dell’isola vollero recuperare i tesori di alcuni luoghi di culto abbandonati. La storia è piuttosto curiosa: per decidere a chi sarebbe spettata la statua della Vergine, considerata miracolosa, questa è stata legata al dorso di un mulo, che è stato poi liberato affinché portasse il suo prezioso fardello dove lo avrebbero condotto i suoi passi.
Il mulo si fermò dopo una cinquantina di chilometri, proprio a Casamaccioli e da allora l’evento viene ricordato ogni anno con un pellegrinaggio, a cui quasi due secoli fa si è aggiunta una fiera artigianale e agricola tuttora molto apprezzata dal pubblico corso; la fiera è infatti anche occasione di dibattiti sull’identità nazionale corsa e sul futuro economico dell’isola, oltre che un momento di conviviale aggregazione con pantagrueliche mangiate (e bevute) e con canti e balli tradizionali.

Festiventu – Calvi (www.lefestivalduvent.com) (ultima settimana di ottobre)

Sette giorni di concerti, conferenze, dibattiti, laboratori creativi, esposizioni, arte di strada, con un occhio di riguardo alle tematiche ecologiche, tutto con un unico tema: il vento.